Olkhon Island

L’ isola al centro del lago Baikal. E’ la meta di tutti i viaggiatori che visitano il lago. Attenzione strameritata.

Dista 200 Km da Irkutsk, percorribili in Masruska ( minivan ) in 7 ore, si usa un traghetto della durata di dieci minuti e si arriva a Khuzhir, il principale dei villaggi.

Da questo villaggio si possono nollegiare: bici, tour, tende. Fare trekking sull’isola è bellissimo e non c’è il problema dell’acqua, basta immergere la borraccia nel lago. L’ acqua  del lago si può bere. Ho provato: tutto tranquillo e fanno tutti così!

Nel villaggio c’è un grosso hostello e la stragrande maggioranza dei turisti o viaggiatori, va li. Io invece sono andato in couchsurfing ed è stata una grande idea. C’è una sola persona che fa couchsurfing sull’isola, è un prete ortodosso. Non è neanche necessario avvertirlo, ospita tutti, se c’è posto dormi in una delle due stanze, appositamente costruite, se no dormi in tenda e poi mangerai con gli altri ospiti. Non è esattamente un couchsurfing. Ma Serjei è una persona da conoscere. Traspira serenità.

Sull’ isola ho fatto due giorni di trekking. soliti dubbi prima di partire, dati dall’insicurezza nel fare qualcosa di nuovo. Dubbi completamente spazzati via, appena messo piede fuori dal villaggio. Dubbi spazzati via da una felicità che non ricordo di aver mai provato, ero letteralmente al settimo cielo. Ho provato cosé la libertà. Libero da tutto, dovevo solo decidere dove volevo andare, dove riposare, quando mangiare.

Ho ottenuto due passaggi in macchina, poi ho lasciato la strada principale e ho percorso un lungo tratto a piedi, prima lungo una spiaggia quasi bianca, poi nel bosco ed infine nuovamente tra i prati. Non sarei mai arrivato nel punto più a nord se la fortuna non mi avesse baciato facendomi incontrare due russe in jeep che andavano nella direzione sbagliata e che si sono fermate a chiedermi consiglio. Ovviamente mi sono prontamente offerto di accompagnarle. Risultato guardate che posto.

Mi hanno poi lasciato in un micro villaggio, affacciato su una spiaggia compresa tra due promontori, dove ho campeggiato tra gli alberi.

Al ritorno, il giorno dopo ho percorso a ritroso la stessa strada e con un’unico lungo passaggio, ho raggiunto il villaggio di partenza.

About waltersupertramp

Sono nato nel 1978 in provincia di Cremona. Nella vita si cambia, ma un aspetto di me non è mai cambiato: la voglia di scoprire cosa si nasconde dietro la prossima curva, dietro la collina, la linea d' alberi, oltre l' orizzonte. Molte sono le motivazioni che mi hanno spinto ad imboccare questa strada. Ma questa mia caratterisca è sicuramente alla base di tutto. Riflettendoci è la caratteristica che più sento mia.